menu
 

Contro il verbale che nega l’invalidità civile, l’accompagnamento o le altre prestazioni si può fare sempre ricorso.

24/09/2021

Contro il verbale che nega l’invalidità civile, l’accompagnamento o altre prestazioni si può fare sempre ricorso.Contro il verbale che nega l'invalidità civile per gli adulti e minori, l'indennità di accompagnamento, la legge 104/1992 per lo status di handicap, l'autismo, la sordità, la cecità ed altre prestazioni assistenziali si può sempre fare ricorso.
Il ricorso andrà presentato al Giudice del Lavoro entro 6 mesi dalla ricezione del verbale se la domanda d'invalidità non è stata accolta.
Si può fare ricorso contro tutti i verbali inviati e segnatamente: quelli relativi al riconoscimento dell'invalidità civile, quelli presentati per l'aggravamento dell'invalidità civile e quelli relativi alla visita di revisione.
Per i ricorsi contro i verbali che negano tutti i benefici economici e non economici, relativi all'invalidità civile, all'indennità di accompagnamento, alla legge 104/1992, etc. ci avvaliamo dell'esperienza ultraventennale dei nostri Avvocati che operano in questo settore con successo.
I nostri legali sono abilitati a presentare i ricorsi con il gratuito patrocinio a spese dello Stato e, pertanto, tutti i costi per i ricorsi contro i verbali d'invalidita civile, etc., compresi gli onorari degli avvocati, potranno essere a totale carico dello Stato se sarete ammessi al gratuito patrocinio.
Potete contattare i nostri Avvocati di fiducia: Claudio La Cavera ed Erasmo Tarantino chiamando al 3201823619 oppure tramite whatsapp al 3201823619, o mandando una mail: a claudiolacavera@infinito.it.

 

Invalidità Civile

2016 - 2022
Tutti i contenuti del presente sito, se non dove espressamente indicato, sono di proprietà di invaliditacivile.com e pertanto coperti da diritti d'autore.
Non ne è consentito l'uso, integrale o parziale, senza l'autorizzazione del legittimo proprietario.